Skip to main content

Full text of "Fantasca ballo fantastico in 8 quadri"

See other formats






Ballo Fantastico in 8 Quadri 



COMPOSTO DA 



fì RIPRODOTTO DA 



JOSE MENDEZ 

Musica del Maestro F. HERTEL 



TEATRO REGIO-TORINO 

Carnevale- Quaresima 1886-87 



HMUPZR/ES-A. BOZZOLI 



GMtf* 



o 



TORINO 

TIPOGRAFIA TEATRALE G. ROBIOLA 

Via Carlo Alberto, 22. 



Digitized by the Internet Archive 
in 2012 with funding from 
Brigham Young University 



http://archive.org/details/fantascaballofanOOhert 




1 







Ballo Fantastico in 8 Quadri 



COMPOSTO DA 



/ 



E RIPRODOTTO DA 



JOSE MENDEZ 

Musica del Maestro F. IIERTEL 



TEATRO REGIO-TORINO 

Carnevale- Quaresima 1886-87 



IMPRESA BO"EòIOLI 



JtìL 



TORINO 

TIPOGRAFIA TEATRALE G. ROBIOLA 

Via Carlo Alberto, 22, 



Musica e libretto di proprietà del signor Taglioni. 



PERSONAGGI 



ATTORI 



DON RODRIGO DI MORINO, 
Grande di Spagna . Sig. 

FANTASCA, sua figlia Sig. a 

GUANITA » 

FLORAMOUR, nobile pro- 
vinciale Sig. 

ESPERON, suo scudiero » 

ROMERO IDALGO, detto 
Fior de las Espadas . » 

MESCHASCHEF, principe 
prussiano, mago pos- 
sente, seguace di Ahri- 
mano » 

AGLAJA, sua favorita Sig. 

SERASCH, Genio della 
Luce » 

GNOMOS, un pigmeo . Sig. 

FOLLE BRISSE . . . Sig. 

UNO SCHIAVO . . . Sig. 



plantanida giovanni 
Bella Antonietta 
Boine Giuseppina 

Jose Mendez 
Luigi Turbini 

Remondino Giuseppina 



a 



a 



Ferrerò Giuseppe 
Lena Nani 

Pianta Domenica 
Francinelli Giuseppe 
Boine Giuseppina 
Gado Giovanni 



CORTE DI DON RODRIGO : 

Gran cerimoniere - Grandi e Dame della Corte 
Cavalieri - Paggi - Scudieri - Alabardieri. 

CORTE DI MESCHASCHEF: 

Grandi della Corte - Dame d'onore 

Sacerdote di Ahrimano - Schiave e Schiavi - Favorite 

Bajadere - Amazzoni - Balestrieri - Gladiatori 

Guardie - Pigmei. 



ORDINE DELLE DANZE 



QUADRO IL 

1. Marcia ballabile. 

2. Introduzione danzante, eseguita dalle otto allieve di- 

stinte della Scuola Municipale di ballo. 

3. Zapetendo, ballabile * spagnuolo, eseguito dalla Si- 

gnora Bella in unione all'intero Corpo di ballo. 

QUADKO III. 

4. Passo di carattere, danzato dalla Signora Boine. 

QUADRO IV, 

5. Gli Esquimesi, introduzione danzante. 

6. Polle Brisse, danze eseguite dalla Signora Bella in 

unione alle seconde ballerine. 

7. I venti, passo a cinque, eseguito dalla Signora Boine 

in unione alle prime quattro allieve distinte della 
Scuola Municipale di ballo. 

QUADRO V. 

8. Passo d'azione, eseguito dalla Signora Bella e Nani, 

e dai Signori Gado e Ferrerò. 

9. Ballabile delle Amazzoni, eseguito da 80 ballerine. 

QUADRO VII. 

10. Marcia e ballabile Indigeno, eseguito dall' intero 
Corpo di ballo. 



9 

QUADRO PRIMO, 

La grotta inoantata. 

Meschaschef seguito da Gnomos, chiama gli Spiriti 
suoi dipendenti, forma con essi il cerchio magico, 
e si accinge ad una solenne e misteriosa evocazione. 

Densi vapori variopinti si sollevano da terra, o 
in mezzo ad essi apparisce la poetica e gentile fi - 
gura di Fantasca. Con lui è pure Romero, il quale 
depone a' suoi piedi la spada e ne riceve in cambio 
una catena d'oro. 

Meschaschef è preso da subito amore per Fantasca, 
e ad un suo cenno tutto sparisce, meno la leggiadra 
apparizione. Questa però a sua volta si dilegua 
quando Meschaschef corre per stringerla fra le sue 
braccia. 

Aglaja, che nascosta in un canto ha tutto udito 
e veduto, si sfoga in propositi d'odio e di vendetta. 

Meschaschef giura di rapire Fantasca, che sì vi- 
vamente gli ha ferito il cuore. 



QUADRO SECONDO. 

La sala dei leoni. 

Mentre Floramour, geloso, chiede a Don Rodrigo 
spiegazioni sul contegno di Fantasca, questa prende 
parte alla danza generale con Romero. Ma ad un 
tratto apparisce Meschaschef che la prende bru • 
scamente per un braccio e sparisce con lei — Sgo- 
mento generale. 



10 

Don Rodrigo, rivolto verso il mare, invoca il 
soccorso della Fata Acquaria. 

Il mare si agita, la Fata Acquaria si mostra, ed 
annunzia che colui il quale col suo coraggio e fe- 
deltà arrivasse a liberare dalle mani dei rapitori 
la bella principessa, ne diverrebbe suo sposo. Ac- 
cennando quindi ad una Zingara, soggiunge che 
questa sarà guida ai valorosi campioni. A tali parole 
la Zingara si trasforma in Serasch, il Genio della 
Luce. 

Romero, Floramour e tutti i Cavalieri si dichia- 
rano pronti a tentare l'ardua impresa e si pongono 
tosto in marcia. — Serasch è alla loro testa e Ro- 
mero giura a questi fedeltà a' suoi consigli. 



QUADRO TERZO 
L'appuntamento dei torera. 

Romero, fra le generali acclamazioni, racconta 
di esser giunto a liberare la bella principessa, e di 
averne ricevuto in dono la collana di cui va adorno. 

Floramour, seguito da Esperon, sopraggiunge, e 
con piglio arrogante sostiene ch'egli sarebbe stato 
capace di fare altrettanto. 

Romero comprende che Floramour vuol provocarlo, 
accetta la sfida, ma Serasch si presenta e gli ri- 
corda la fedeltà giurata; allora Romero si prostra 
a' suoi piedi e facendo un gesto di sprezzo a Flo- 
ramour parie assieme a Serasch seguito dal popolo 
festante. 



11 



QUADRO QUARTO 

X-i'isola delle Tempeste, 

Accampamento di una tribù di Esquimesi con 
danze e giuochi caratteristici. 

Floramour ed Esperon, intirizziti e tutti coperti 
di ghiaccio, vengono dal fondo. 

Alla loro vista gli Esquimesi fuggono precipito- 
samente. 

I due cavalieri erranti si pongono ad attizzare 
un po' di fuoco per riscaldarsi, ed una quantità di 
Genii alati li circondano aiutandoli in questa ope- 
razione. 

Ma ecco Romero che giunge con Serasch, e si 
volge a Floramour beffeggiandolo. 

Questi, stizzito, vorrebbe investirlo, ma Romero 
per opera del Genio della Luce, sparisce nell'aria. 

Floramour ed Esperon, onde sottrarsi a nuovi 
pericoli, si rifugiano non senza stento in una vicina 
caverna, ma ne vengono immediatamente respinti 
dal soffio dei venti, che si scatenano contro di loro. 
E tale e tanto l'impeto del loro soffio, che i due 
miseri perseguitati sono costretti a gettarsi in mare, 
ma per buona sorte giungono ad afferrare un masso 
di ghiaccio, sul quale salgono entrambi. 

È per tal modo che essi trovano uno scampo nel 
tremendo pericolo che hanno corso. 

Qui verranno anche i Cavalieri che vanno in 
cerca di Fantasca, Floramour ed Esperon. 



12 



QUADRO QUINTO 
Idalia. 

* I 

% 

I ghiacci polari sono per incanto trasformati in 
magnifiche plaghe tropicali sotto ii dominio di Me- 
schaschef. 

Fantasca è mollemente adagiata sotto una tenda. 
Aglaj a, veglia al suo fianco. 

Serasch si mostra, si avvicina a Fantasca, le 
presenta Romero travestito da schiavo, % e l'assicura 
che questi solo giungerà a porla in salvo. 

Romero si getta ai piedi di fantasca, ma Aglaja 
annunzia l'arrivo di Meschaschef. 

Romero ed Aglaja si ritirano in fretta. 

Meschaschef volendo distrarre Fantasca, fa eseguire 
in suo onore varie danze; alle quali la stessa 
Fantasca prende parte, unitamente a Romero, il 
finto schiavo. 

Mentre tutti stanno per partire, arrivano Flora- 
mour ed Esperon, che restano paurosi ed interdetti. 
Meschaschef, indignato dall'audacia dei due stranieri, 
ordina alle sue Amazzoni di farli prigionieri; tal 
ordine viene tosto eseguito. 



13 
QUADRO SESTO 

La liberazione. 

Aglaja entra. molto guardinga, si assicura di non 
esseo^* Spiata da alcuno, indi fa cenno a Romero, 
che si avanza impugnando una spada magica. 

Il momento decisivo è giunto, Romero è pronto 
a sfidare qualunque pericolo. 

Meschaschef e Fantasca s'inoltrano e siedono. 

La favorita e le altre sue compagne circondano 
la bellissima principessa. 

Ad un segnale di Meschaschef incominciano le 
danze festive, alle quali si associa la stessa Fantasca. 

La passione di Meschaschef aumenta sempre più, 
ed egli affretta il rito nuziale. 

Aglaja profitta dell'istante in cui tutti gli sguardi 
sono rivolti altrove per fare un segnale a Romero, 
che accorre. 

Indignazione generale. 

Romero sarebbe spacciato, se l'apparizione im- 
provvisa di Serasch non gettasse lo sgomento nel- 
l'animo di tutti. 

Aglaja immerge nel petto di Meschaschef un 
pugnale. 

Il terribile Mago è inghiottito dalla terra, e la 
bella principessa è liberata dalla sua prigionia. 
Serasch unisce in matrimonio i due giovani amanti 
e prendendogli per mano, corre in fondo alla scena 
dove una fitta nube si alza da terra ed invade tutta 
la scena, indi poco a poco si dilegua. — Cambia 
scena, 



14 



QUADRO SETTIMO 
La reggia eli Acquarla. 

La splendida dimora della fata Acquaria è tutta 
in festa. 

Vi si celebrano le tanto sospirate nozze di Fan- 
tasca e Romero. 



QUADRO OTTAVO 



Apoteosi. 




^H